Ero straniero

Ero straniero

Seminare accoglienza, raccogliere futuro

,

Ero straniero
€15,30
€18,00
Lista dei desideri

L’immigrazione è la questione sociale che, negli ultimi anni, è emersa con sempre maggiore urgenza nella nostra società. Affrontarla come fenomeno strutturale e non come emergenza o fattore di pericolo offre un’occasione per ripensare ai diritti e alla dignità delle persone, per incidere sulla qualità della vita di tutti e per creare un tessuto sociale nel suo complesso più coeso. “L’accoglienza è un seme di coesione sociale” – si scrive in questo libro, riconoscendo che il valore della solidarietà e dell’inclusione vanno a beneficio non solo dei diretti interessati, ma dell’intera comunità. Le voci raccolte in questo libro, Ero straniero: seminare accoglienza, raccogliere futuro, ci invitano a ricostruire – da angolazioni diverse – il tema dell’immigrazione nella sua complessità. Una lettura che, attraverso autorevoli contributi, aiuta ad acquisire una consapevolezza critica e si propone come strumento per far fronte a una delle sfide più urgenti a cui oggi siamo chiamati a rispondere.

L’obiettivo di queste pagine è quello di sollecitare la società civile in tutte le sue espressioni, sociali, culturali, politiche, ad affrontare il fenomeno migratorio in tempi rapidi, con serietà e senza pregiudizi, guardando al futuro di un’Italia e di un’Europa animate da una salda concezione di legalità, solidarietà e coesione sociale.


ISBN: 978-88-6548-323-7
PAGINE: 172
ANNO: 2020
COLLANA: comunità concrete
TEMA: Migranti e pensiero post-coloniale, Plebi e moltitudini, Razzismo
Autori

Simona Sambati

laureata in sociologia con indirizzo antropologico, ha coordinato per la Fondazione Casa della carità «Angelo Abriani» campagne di advocacy a livello nazionale ed europeo sul tema dell’immigrazione. Presso la Fondazione è responsabile dell’area cultura e coordina il SOUQ – Centro Studi sulla Sofferenza Urbana.

don Virginio Colmegna

sacerdote della diocesi di Milano, dal 2002 è presidente della Fondazione Casa della carità «Angelo Abriani». Da sempre attivo nella difesa dei diritti di cittadinanza dei più deboli e nella promozione della cultura dell’accoglienza, ha ricevuto l’onorificenza «Ambrogino d’oro» dal Comune di Milano nel 2017 e il premio «Cittadino Europeo dell’anno» dal Parlamento Europeo nel 2018.

STESSO TEMA