Qual è la lezione politica del ciclo di lotte apertosi nel 2011 in molti paesi tra i quali l’Egitto, Spagna, Stati Uniti, Brasile e che oggi si prolunga nel movimento dei «gilets jaunes» in Francia? Quali sono le cause che hanno determinato la sconfitta della «rivoluzione mondiale» negli anni Sessanta e Settanta e in particolare dei nuovi soggetti sociali irriducibili alla classe operaia (il movimento femminista e i movimenti dei popoli colonizzati)? Come interpretare il successo delle irruzioni dell’estrema destra a livello mondiale dopo la crisi finanziaria del 2008?


Il volume raccoglie testi di studiose del femminismo: Silvia Federici, Lorenza Perini, Anna Curcio, Marie Moise, Federica Giardini, Valeria Ribeiro Corossacz, Federico Zappino. Il plurale del titolo non è casuale. Le diverse autrici intendono infatti sottolineare la molteplicità delle esperienze, delle pratiche e delle teorie femministe, non riducibili a un’ideologia astratta e disincarnata.


Le più stringenti questioni del dibattito ecologico contemporaneo – dal riscaldamento climatico all’impatto delle attività umane sul pianeta, dall’esaurimento delle risorse alla capacità di adattamento della vita vegetale – si intrecciano a una narrazione quotidiana fatta di osservazione e meraviglia per un ambiente naturale con il quale la tecnica e il sapere umani della coltivazione e della vinificazione interagiscono, e che contribuiscono a creare.


Questa testimonianza è un documento fondamentale per la ricostruzione storica di una componente di quella conflittualità politica e sociale che ha infiammato il nostro paese negli anni Settanta dello scorso secolo.

LE PROSSIME USCITE

«Un anno che ne vale dieci», di Gabriele Polo

Difficile dire quando cominciò, ma quello che è passato alla storia come «autunno caldo» inizia ben prima degli ultimi mesi del 1969: si annuncia già nella primavera di quell’anno tra la Fiat Mirafiori e la Pirelli Bicocca, per poi esplodere nel luglio con gli scontri di corso Traiano a Torino, tirare il fiato con le ferie d’agosto e precipitare in una conflittualità permanente da settembre.

Continua a leggere...

MEDIA


AGENDA

«Bayer contro Aspirina» @Bergamo

Sabato 28 marzo, ore 15.00

Presentazione del volume «Bayer contro Aspirina. L’umorismo che resiste ai diserbanti» nell’ambito del seminario “Ecofemminismo nella ricerca universitaria, nell’arte umoristica, nell’attivismo”, con Francesca Maffioli, Laura Marzi, Pat Carra (redazione di Erbacce) e Jaime Herd (Universitè Paris), a cura di Legambiente Bergamo. Sala Beretta, via Borgo Palazzo 16, Bergamo.

«Bayer contro Aspirina» @Nora Book&Coffe, Torino

Venerdì 13 marzo, ore 18.30

Presentazione del volume «Bayer contro Aspirina. L’umorismo che resiste ai diserbanti» con la redazione di Erbacce. Introduce Margherita Giacobino.  Nora Book&Coffe, via Delle Orfane 24/D, Torino.

«Cibum nostrum» @Libreria Ubik, Savona

Venerdì 28 febbraio, ore 18.00

Presentazione del volume «Cibum nostrum. Mito e rovina della dieta mediterranea», con l’autore Maurizio Sentieri insieme a SabrinaCalcagno (giornalista). Corso Italia 116r, Savona.

Vedi tutto...