Omaggio a Primo Moroni

di Cesare Bermani, Sergio Bologna, Bruno Cartosio

 

Chi ha partecipato al ’68, all’autunno caldo ed ai movimenti sociali del decennio successivo ricorderà la rivista “Primo Maggio”. L’avevamo fondata nel 1973, sarebbe durata fino al 1988. Cercavamo un editore, ci portarono in piazza Sant’Eustorgio a Milano, dove c’era una piccola libreria, un bugigattolo, ma gestita da un grande uomo, Primo Moroni. È scomparso vent’anni fa, vittima della malattia del secolo. Per ricordarlo abbiamo ripescato quel titolo “Primo Maggio”, anche perché aveva un sottotitolo intrigante: “saggi e documenti per una storia di classe”. Volevamo fare una rivista di “storia militante” ed è questo che suscitò l’interesse di Primo Moroni, un uomo di straordinaria sensibilità culturale che colse al volo cosa c’era dietro quel termine di “storia militante”. Continua a leggere