«Figli dell'officina» su @Effimera

Qui la recensione di Alberto Pantaloni.