Marina Fresa

architetta e paesaggista, ha realizzato a Venezia importanti restauri architettonici per il Ministero dei beni culturali e insegnato Teorie e storia del restauro (IUAV). Ha fondato l’Associazione Pietro Porcinai ed è membro del Consiglio di Presidenza FAI-Lazio. Si occupa di progettazione partecipata e di agricoltura, prendendosi cura di un uliveto a Canino (VT). Tra le sue pubblicazioni: Piano di gestione del Giardino di piazza Vittorio (2017); Il giardino dei balocchi, in Marco Martella, a cura di, L’anima in giardino (2018); Prendersi cura del paesaggio: curare lo sguardo e le relazioni, in Paola Pallotta, a cura di, Cabine d’artista / Abbi cura (2019).