Autore › Julio Cortázar

Julio Cortázar (Bruxelles 1914 – Parigi 1984), argentino naturalizzato francese, è universalmente considerato uno dei più grandi scrittori in lingua spagnola di tutti i tempi. In Italia, nonostante la pubblicazione di quasi tutti i racconti e dei romanzi più importanti, la sua opera è ancora in gran parte sconosciuta al grande pubblico.
Oltre a Il gioco del mondo (1963), il capolavoro che lo impose all’attenzione del mondo, Einaudi ha pubblicato, tra gli altri: Bestiario (1951), Storie di Cronopios e di famas (1962), Componibile 62 (1968), Ottaedro (1974). Una raccolta di tutti i suoi Racconti è stata pubblicata nella «Biblioteca della Pléiade».
All’indomani della Rivoluzione cubana del 1959, la vita e l’opera di Cortázar si legano sempre più alle vicende politiche e alle questioni sociali dell’America Latina. Questo impegno darà vita a una intensa, e spesso critica, collaborazione con gli intellettuali cubani, e successivamente con la dirigenza sandinista in Nicaragua.
Tra il 1973 e il 1975, Cortázar partecipa ai lavori del Tribunale Russell II che indaga sui crimini contro l’umanità commessi in America Latina. Nel 1979 partecipa alla fondazione, avvenuta a Bologna, del Tribunale Permanente dei Popoli.

IN CATALOGO


Fantomas contro i vampiri multinazionali

Fantomas contro i vampiri multinazionali

Traduzione e cura di Emanuele Pirani

Gennaio 1975. Julio Cortázar vaga per le strade di una Bruxelles piena di esuli latinoamericani, scampati alla ferocia delle dittature che insanguinano i loro paesi d’origine. Cortázar conosce bene le loro storie, perché ha appena finito di partecipare ai lavori del Tribunale Russell, un’assemblea internazionale formata da scienziati e intellettuali di tutto il mondo, che in quegli anni indaga sulla violazione dei diritti umani in America Latina.

Fantomas contro i vampiri multinazionali
€10,20
€12,00
Lista dei desideri