CATALOGO › Natura umana

L’individuazione psichica e collettiva

L'individuazione psichica e collettiva

A partire dalla fine degli anni Ottanta, il pensiero del filosofo francese Gilbert Simondon (1924-1989) ha trovato una nuova vitalità sulla scena filosofica internazionale. Nella sua opera più importante, L''individuazione psichica e collettiva, Simondon si pone una domanda cruciale: che cosa è un individuo? Cioè, cosa distingue una parte dell''essere da tutto il resto? La risposta è che un individuo non è un''entità, ma un processo; che un individuo non è fissato  una volta per tutte, ma che deve divenire, e in un certo senso non smette mai di divenire; e che, quindi, occorre parlare di individuazioni.

ESAURITO
€15,30
€18,00
Lista dei desideri

Il problema dell’ominazione

Il problema dell'ominazione

Si pensi al film di Kubrick, 2001: Odissea nello spazio. Scena finale: l''uomo anziano disteso sul letto ha di fronte a sé l''immagine ingigantita di un feto. Questa scena sintetizza bene l''ipotesi dell''anatomista-filosofo Louis Bolk sulla formazione della nostra specie: l''Homo sapiens è un animale potenziale perché non si libera mai del tutto dalla condizione infantile, dalla sua tipica incompiutezza e plasticità. È l''idea tutta moderna dell''uomo artefice di se stesso, disponibile a giocare con la vita in vista di un futuro sempre in fieri.

Il problema dell'ominazione
€10,20
€12,00
Lista dei desideri