Temi › Donne e femminismi

Genere e Capitale

Genere e Capitale

Per una lettura femminista di Marx

«La rivoluzione comincia nella casa e parla il linguaggio della lotta delle donne». Questo ci dice Silvia Federici, una delle intellettuali femministe più stimate del panorama internazionale, figura centrale del movimento globale Non Una di Meno. L’incontro proficuo e conflittuale tra femminismo e marxismo è la traccia di questo libro, che raccoglie gli scritti che Silvia Federici ha prodotto nel corso di un lungo percorso teorico e militante, internazionalmente riconosciuto.

Genere e Capitale
€10,20
€12,00
Lista dei desideri

La natura dell’economia

, ,

La natura dell'economia

Femminismo, economia politica, ecologia

Dalle mobilitazioni per il salario al lavoro domestico degli anni Settanta alla ripresa della questione della riproduzione sociale su scala planetaria, l’economia emerge sia attraverso l’ideologia dominante, sia nelle prospettive aperte dalle mobilitazioni e dalle pratiche femministe. La natura dell’economia mostra come i processi di valorizzazione capitalistica sottopongano le attività umane e le risorse naturali a un regime di visibilità e invisibilità strumentale.

La natura dell'economia
€14,45
€17,00
Lista dei desideri

Bayer contro Aspirina

Bayer contro Aspirina

L'umorismo che resiste ai diserbanti

Una storia paradossale ma vera: l’attacco del colosso chimico Bayer alla rivista umoristica e femminista Aspirina. Una lotta satirica e creativa contro l’estinzione, in cui la sproporzione di potere dà origine a indagini, risate, inedite metamorfosi, fino alla nascita del progetto ecoumorista Erbacce.

Bayer contro Aspirina
€8,50
€10,00
Lista dei desideri

Le promesse dei mostri

Le promesse dei mostri

Una politica rigeneratrice per l’alterità inappropriata

«La natura non è un luogo fisico in cui recarsi, non è un tesoro da custodire o conservare in banca, non è un’essenza da proteggere. La natura non è un testo da decifrarsi in base ai codici della matematica o della biomedicina. Non è l’alterità che offre origine, materie prime e servizi. Né madre né curatrice, né schiava né matrice, la natura non è risorsa o mezzo per la riproduzione dell’uomo. La natura è, strettamente, un luogo comune». Così esordisce Donna Haraway, tra le principali esponenti del pensiero ecologico e femminista contemporaneo, in questo pamphlet illuminante sulla nostra condizione di umani, specie devastatrice che ancora non ha imparato a convivere con il resto del vivente senza danneggiarlo.

Le promesse dei mostri
€12,75
€15,00
Lista dei desideri

Introduzione ai femminismi

Introduzione ai femminismi

Il volume raccoglie testi di studiose del femminismo: Silvia Federici, Lorenza Perini, Anna Curcio, Marie Moise, Federica Giardini, Valeria Ribeiro Corossacz, Federico Zappino. Il plurale del titolo non è casuale. Le diverse autrici intendono infatti sottolineare la molteplicità delle esperienze, delle pratiche e delle teorie femministe, non riducibili a un’ideologia astratta e disincarnata.

ESAURITO
€6,80
€8,00
Lista dei desideri

Il desiderio dissidente

Il desiderio dissidente

Antologia della rivista «L’erba voglio» (1971-1977)

«L’erba voglio», ideata e diretta da Elvio Fachinelli e Lea Melandri, costituisce una tra le più ricche e originali iniziative editoriali frutto del ’68. Tra il 1971 e il 1977 produsse 30 numeri della rivista e una ventina di libri.

Il desiderio dissidente
€16,15
€19,00
Lista dei desideri

Lo sciopero umano

Lo sciopero umano

Lo sciopero umano e l’arte di creare la libertà

Non ci sono preliminari, né tappe intermedie, nessuna organizzazione responsabile della logistica. Il lavoro dello sciopero umano fa sciopero contro se stesso. Trasforma quel che vediamo e gli organi con cui lo percepiamo. Trasforma noi e chi ha reso questa trasformazione possibile.

Lo sciopero umano
€13,60
€16,00
Lista dei desideri

Donne e lotta armata in Italia (1970-1985)

Donne e lotta armata in Italia (1970-1985)

(1970-1985)

Questo libro delinea il background socio-culturale e politico di alcune donne militanti nelle Brigate Rosse e in Prima Linea. Ricostruisce i ruoli, i compiti e le funzioni delle militanti nei due gruppi armati e riflette sul rapporto tra donne e violenza politica. Ricostruisce inoltre le modalità attraverso cui posero fine alla propria esperienza di lotta e motiva come, a posteriori, hanno rielaborato le loro scelte.

Donne e lotta armata in Italia (1970-1985)
€18,70
€22,00
Lista dei desideri

Carla Lonzi. Un’arte della vita

Carla Lonzi. Un'arte della vita

L''analisi di Giovanna Zapperi ci consente di ricavare dal pensiero di Carla Lonzi categorie per leggere il presente, tanto per una critica all’altezza dei tempi sul ruolo e l’uso delle immagini, quanto per capire le forme di subordinazione legate al genere, all’identità e alle classificazioni sociali che non cessano di riprodursi.

Carla Lonzi. Un'arte della vita
€17,00
€20,00
Lista dei desideri

Biolavoro globale

,

Biolavoro globale

Corpi e nuova manodopera

Le scienze della vita sono tra i più fiorenti settori del capitalismo. Medicina riproduttiva e medicina rigenerativa hanno aperto nuovi mercati globali, la cui fonte di plusvalore coincide direttamente con le potenzialità generative dei corpi delle donne, ma non solo. Cooper e Waldby analizzano il lavoro riproduttivo e rigenerativo ai tempi del biopotere.

Biolavoro globale
€15,30
€18,00
Lista dei desideri

Andare ai resti

Andare ai resti

Banditi, rapinatori, guerriglieri nell'Italia degli anni Settanta

Sul finire degli anni Sessanta si materializzano sullo sfondo del lavoro di fabbrica, gang giovanili che diventeranno temibili "batterie" di rapinatori. La linea di condotta di questi banditi metropolitani era interna ai modelli culturali dei quartieri proletari e il loro stile di vita assolutizzava quell’impazienza che caratterizzerà le generazioni degli anni '70.

ESAURITO
€17,00
€20,00
Lista dei desideri

Il gesto femminista

Il gesto femminista

La rivolta delle donne: nel corpo, nel lavoro, nell'arte

Negli anni Settanta migliaia di donne in Europa e in America sono scese in piazza per protestare accomunate dallo stesso gesto: con le mani congiunte, a formare il simbolo del sesso femminile, hanno rivendicato con forza e come mai prima di allora il diritto di vivere una sessualità libera e di riappropriarsi del proprio corpo. Il «gesto della vagina» è stato il loro simbolo.

Il gesto femminista
€17,00
€20,00
Lista dei desideri