Temi › Guerra e geopolitica

I confini dell’inclusione

, ,

I confini dell’inclusione

La civic integration tra selezione e disciplinamento dei corpi migranti

La civic integration è proposta come una nuova visione dei processi di inclusione dei migranti. Anche se sembra richiamarsi a un immaginario incentrato sui princìpi costituzionali, in realtà «l’integrazione civica» agisce come un dispositivo di disciplinamento «morale».

I confini dell’inclusione
€17,00
€20,00
Lista dei desideri

Stanno tornando!

Stanno tornando!

I foreign fighters jihadisti raccontati dalle loro madri

Tra il 2011 e il 2015 oltre 5500 foreign fighters europei sono partiti, senza che nessuno li osteggiasse, per la Siria e l’Iraq con l’intento di arruolarsi nell’Isis. Alcuni di essi sono morti subito, in battaglia. Altri invece, come è successo nel caso del belga Abdelhamid Abaaoud, sono tornati in Europa per compiere terribili attentati.

Stanno tornando!
€13,60
€16,00
Lista dei desideri

Esclusi

, ,

Esclusi

La globalizzazione neoliberista del colonialismo di insediamento

La logica di eliminazione delle popolazioni sottomesse, tipica della fase attuale del neoliberismo, è il fondamento di questo libro che affronta il tema attualissimo del colonialismo d’insediamento.

Esclusi
€14,40
€18,00
Lista dei desideri

Gaza e l’industria israeliana della violenza

, ,

Gaza e l'industria israeliana della violenza

La Striscia di Gaza, da quasi un secolo, è un luogo di sofferenza e di resistenza. Non è l’unico in questo mondo sconvolto da conflitti, ma costituisce il paradigma di riferimento dell’industria della violenza contemporanea.

Gaza e l'industria israeliana della violenza
€13,60
€16,00
Lista dei desideri

Teoria del drone

Teoria del drone

Principi filosofici del diritto di uccidere

Con i droni, tra il grilletto e la canna ci sono migliaia di chilometri. Una distanza che rimette in discussione la stessa idea di guerra: che cos’è un combattente che non combatte? Dov’è finito il campo di battaglia? Si può ancora parlare di guerra, quando il rischio non è simmetrico? La guerra dei droni, più che un paradigma militare, sembra imporre quello di una «caccia all’uomo».

Teoria del drone
€14,45
€17,00
Lista dei desideri

Il suono come arma

Il suono come arma

L’uso militare e poliziesco dello spazio acustico

È possibile usare il suono come un’arma? Stando a ciò che è accaduto sul piano militare e poliziesco negli ultimi vent’anni, la risposta è sì. Dai bombardamenti di rock compiuti dall’esercito americano in Iraq all’heavy metal a tutto volume usato come strumento di tortura a Guantanamo, la funzione del suono per usi militari e di ordine pubblico è sempre più importante.

Il suono come arma
€13,60
€16,00
Lista dei desideri

Rata nece biti (La guerra non ci sarà)

Rata nece biti (La guerra non ci sarà)

Film + libro

Rata nece biti (La guerra non ci sarà) è un documentario di Daniele Gaglianone e un libro-reportage su cosa significhi continuare a vivere in un paese devastato dalla guerra e incapace di fare i conti con quel passato. Il paese è la Bosnia di oggi e la guerra è quella che ha sconvolto la ex Jugoslavia poco meno di vent’anni fa.

Rata nece biti (La guerra non ci sarà)
€12,75
€15,00
Lista dei desideri

Sposata a un altro uomo

Sposata a un altro uomo

Per uno Stato laico e democratico nella Palestina storica

Dopo il primo Congresso Sionista del 1897 a Basilea, nel quale l’idea di costituire uno Stato ebraico in Palestina fu per la prima volta discussa, i rabbini di Vienna inviarono due loro rappresentanti a studiare se il paese avesse le caratteristiche per questa impresa. Il risultato del loro sopraluogo fu comunicato a Vienna con questo telegramma: «La sposa è bella, ma è sposata a un altro uomo». Con disappunto avevano scoperto che la Palestina non era «una terra senza popolo per un popolo senza terra».

ESAURITO
€17,00
€20,00
Lista dei desideri

L’Iran e la bomba

L'Iran e la bomba

I futuri assetti del Medio Oriente e la competizione globale

Da circa vent’anni gli Stati Uniti e parte delle potenze occidentali affermano che «l’Iran è prossimo ad avere armi atomiche e che è ormai solo una questione di pochi anni». Questi «pochi anni» sono generalmente cinque, ma i tempi previsti variano a seconda delle circostanze, mentre la data fatidica dell''ingresso dell’Iran nel club delle potenze nucleari viene via via spostata in avanti A cosa risponde questa retorica a fronte della centralità della questione iraniana nello scacchiere politico mediorientale? Qual è il ruolo giocato dall’altra potenza atomica regionale, ovvero Israele?

ESAURITO
€10,20
€12,00
Lista dei desideri

Brand Tibet

,

Brand Tibet

La causa tibetana e il suo marketing in Occidente

In Occidente, la causa della difesa del Tibet ha riscosso un enorme successo. Anche in Italia abbiamo visto prese di posizione, il sostegno pubblico da parte di noti personaggi della politica, dello spettacolo, dello sport, ma non solo. Manifestazioni di solidarietà al popolo tibetano, spesso in chiave anticinese e tante bandiere del Tibet appese alle finestre delle case. Il fenomeno del «Free Tibet» si inserisce in una realtà occidentale in cui spesso non è presente una conoscenza precisa dei fatti storici. Questo piccolo volume cerca di rispondere a due domande: perché il Tibet ha riscosso così tanto successo all’interno delle dinamiche sociali e comunicative occidentali in genere e italiane nello specifico? Quali sono le dinamiche dei rapporti tra cinesi e tibetani nel corso della storia?

Brand Tibet
€8,50
€10,00
Lista dei desideri

Perché non ci odiano

Perché non ci odiano

La vera storia dello scontro di civiltà

Dopo svariati decenni di retorica politica siamo finalmente arrivati allo scontro di civiltà. Il mondo diviso in due vede schierate, da un lato, le forze del bene – coalizzate per la difesa della libertà e della democrazia – e, dall’altro, l’asse del male – un’alleanza tra integralisti religiosi decisi a riportare al medioevo le lancette della storia. L’Occidente democratico e l’Oriente musulmano non sono mai stati tanto distanti. Si è fatto di tutto per convincerci che le cose stanno così. In questo saggio sul mondo arabo-musulmano, LeVine mostra quale sia stato l’impatto della globalizzazione e delle pratiche neo-coloniali su una regione che si estende dal Nordafrica al Medioriente, smantellando i luoghi comuni e i pregiudizi che sono alla base delle analisi dei neo-con americani.

Perché non ci odiano
€17,00
€20,00
Lista dei desideri

Il Venezuela di Chavez

Il Venezuela di Chavez

Una rivoluzione del XXI secolo?

Fino a qualche anno fa, il Venezuela era un paese poco conosciuto al di fuori dei propri confini. Hugo Chávez era considerato con scetticismo e i mezzi di informazione lo definivano "antidemocratico", un "nuovo Fidel" o semplicemente "pazzo". In questo modo si andava propagando l''opinione secondo la quale in Venezuela era in atto uno "smontaggio delle istituzioni liberali e democratiche", che avrebbe condotto a una "democrazia difettosa" e quindi a una "regressione autoritaria". Dalla vittoria di Hugo Chávez nel 1998 la situazione sembra completamente diversa.

Il Venezuela di Chavez
€14,45
€17,00
Lista dei desideri