Temi › Media-strategie

I muri del lungo ’68

I muri del lungo '68

Manifesti e comunicazione politica in Italia

A partire dalla fine degli anni Sessanta, con l’onda lunga del ’68 italiano, il manifesto è stato uno dei principali strumenti della comunicazione politica. Nel vivo di quelle mobilitazioni conobbe una vera e propria rinascita, sia nel linguaggio grafico che nei metodi d’informazione e agitazione. Un''analisi dei codici comunicativi del manifesto politico.

I muri del lungo '68
€14,40
€18,00
Lista dei desideri

Pixel

,

Pixel

La realtà oltre lo schermo

È proprio «nostro», il nostro sguardo sul mondo? E quale mondo, insieme alieno e familiare, ci guarda dall’altra parte degli schermi?

Pixel
€11,90
€14,00
Lista dei desideri

La fabbrica del falso

La fabbrica del falso

Strategie della menzogna nella politica contemporanea

Perché chiamiamo «democrazia» un paese dove il governo è stato eletto dal 20% degli elettori? Perché dopo ogni «riforma» stiamo peggio di prima? Come può un muro di cemento alto otto metri e lungo centinaia di chilometri diventare un «recinto difensivo»? Le torture di Abu Ghraib e Guantanamo sono «abusi», «pressioni fisiche moderate» o «tecniche di interrogatorio rafforzate»?

La fabbrica del falso
€15,30
€18,00
Lista dei desideri

REFF

, , , ,

REFF

La reinvenzione del reale attraverso pratiche critiche di remix, mashup, ricontestualizzazione, reenactment

A partire dalla condivisione di un’azione di artivism (il concorso-fake Romaeuropa FakeFactory) in favore della cultura libera e delle forme non proprietarie del diritto d''autore, questa rete si è confrontata su temi quali arte e hacking, attivismo politico e tecnologico, copyright e proprietà intellettuale. Ma anche accesso, politiche culturali, crowdsourcing, modelli open source, economie e governance p2p, détournement e reinvenzione del reale.

REFF
€25,50
€30,00
Lista dei desideri

La rivista Primo maggio

La rivista Primo maggio

(1973-1989)

Negli anni Settanta e Ottanta «Primo Maggio» è stata una rivista importante per tante persone impegnate nelle lotte sociali e civili. E'' stata una scuola di formazione, una sede di dibattito e riflessione in un periodo storico convulso, ma pieno di passioni e di generosità. E'' stata una fabbrica di prototipi mentali. Ideata da Sergio Bologna, storico del movimento operaio ed esponente dell’«operaismo italiano», ha vissuto i primi anni sotto la sua direzione per poi passare, dal 1981 al 1989, a Cesare Bermani, affiancato da Bruno Cartosio.

La rivista Primo maggio
€17,00
€20,00
Lista dei desideri

L’accalappiacani n. 4

, , ,

L'accalappiacani n. 4

Numero speciale su Braccio di Ferro

Numero speciale dedicato al capolavoro di uno dei più grandi scrittori del Novecento: Elzie Crisler Segar. Un autore che nelle storie della letteratura non viene considerato, in quanto scrittore di fumetti noto principalmente come creatore di Braccio di Ferro. In questo numero viene ripubblichata, in versione integrale e in una nuova traduzione di Daniele Benati e Paolo Pergola, la storia di Bernice, la gallina fischiona, del 1919, che è la storia in cui Braccio di Ferro si rivela come un personaggio straordinario.

L'accalappiacani n. 4
€12,75
€15,00
Lista dei desideri

Tristano

Tristano

Romanzo multiplo in copia unica

Nel 1961 Nanni Balestrini, con l’aiuto di un calcolatore elettronico (il prototipo del computer), concepì il progetto di un romanzo da riprodurre in un numero illimitato di esemplari ognuno diverso dall’altro, ricavati da diverse combinazioni degli elementi di un medesimo testo base.

Tristano
€12,75
€15,00
Lista dei desideri

Skizomedia

Skizomedia

Trent’anni di mediattivismo

Con lo stile e il linguaggio delle fanzine che si sono moltiplicate nel corso degli ultimi decenni ai margini del panorama editoriale, Franco Berardi (Bifo) ricostruisce le esperienze multiformi che a partire dagli anni Settanta hanno portato alla nascita del movimento della comunicazione indipendente. Berardi parte da una rivisitazione delle teorie mediologiche, dagli scritti di McLuhan e di Eco, di Debord e di Deleuze e Guattari, per raccontare la storia del movimento delle radio libere che ha il suo simbolo nella vicenda di Radio Alice, la mitica emittente che nel 1977 animò il movimento degli studenti.

ESAURITO
€13,00
Lista dei desideri

Pratiche costituenti

Pratiche costituenti

Spazi, reti, appartenenze: le politiche dei movimenti

Da quando, alla fine del 1999, a Seattle, il movimento dei movimenti è apparso sulla scena mondiale, è nato un nuovo modo di fare e concepire la politica. Pratiche costituenti indaga in maniera vasta e approfondita le questioni più rilevanti legate ai rapporti oggi esistenti tra movimenti e politica. Si tratta di problematiche sostanziali, fondamentali per la sopravvivenza stessa, oltre che per il futuro, dei movimenti, che vanno a toccare tanto il problema dell' «organizzazione» o della «struttura» quanto il significato della parola «politica».

ESAURITO
€13,60
€16,00
Lista dei desideri

Sul buon uso della pirateria

Sul buon uso della pirateria

Proprietà intellettuale e libero accesso nell'ecosistema della conoscenza

Claude è un pensionato bretone di 61 anni colpevole di aver scaricato da internet decine di film, perché su CD occupavano meno spazio che su cassetta. Brianna è una dodicenne americana perseguita dalle major discografiche per aver utilizzato circuiti di scambio gratuito di musica. 10.000 fan tedeschi di Harry Potter, età media 16 anni, sono bloccati da un avvocato mentre svolgono la traduzione dell’ultimo volume della saga che in Germania tarda a uscire.

Sul buon uso della pirateria
€6,50
€13,00
Lista dei desideri

Il sapiente, il mercante, il guerriero

Il sapiente, il mercante, il guerriero

Dal rifiuto del lavoro all'emergere del cognitariato

La storia del XX secolo è la storia del conflitto e dell''alleanza di tre figure. Il sapiente, il portatore dell’intelligenza accumulata nei gesti di produzione e di creazione e nell’infinita successione di atti di rifiuto del lavoro, che inducono il moto evolutivo dell’intelligenza e della scienza. Il mercante, colui che trasforma i prodotti del lavoro e dell''intelligenza in merce, e vuole sottomettere le leggi del sapere ai soli criteri dell''economia. E il guerriero, espressione della violenza che regola i rapporti tra intelligenza e merce, tra tecnica e capitale.

Il sapiente, il mercante, il guerriero
€11,90
€14,00
Lista dei desideri

…ma l’amor mio non muore

…ma l'amor mio non muore

origini documenti strategie della «cultura alternativa» e dell'«underground» in Italia

Le vicende editoriali di Ma l’amor mio non muore sono piuttosto travagliate. Pubblicato per la prima volta per la casa editrice Arcana nel 1971, rischiò il sequestro. Cosa che non accadde soltanto perché tutte le copie di quell’edizione furono vendute prima e andarono esaurite. Ripubblicato all’interno della collana «DeriveApprodi» presso la casa editrice Castelvecchi nel 1997, andò di nuovo rapidamente esaurito. Testo cult della storia del movimento antagonista italiano, ha meritato ora di essere riproposto.

…ma l'amor mio non muore
€14,45
€17,00
Lista dei desideri