Bee Happy

«Delle api e altre delizie: una guida al sapere, alle pratiche, al gusto del miele»

Bee Happy

Storie di alveari, mieli e apiculture

Bee Happy
€10,20
€12,00
Lista dei desideri

«Veniamo dalla terra, torniamo alla terra, in mezzo c’è un giardino». È sconosciuto l’autore di questo aforisma che si presta perfettamente a rendere l’idea di che cosa sia il mondo di queste individue danzanti. È dall’immagine circolare della copertina che inizia il racconto di Barbara Romagnoli per descrivere il mondo di questi preziosi insetti: la danza come linguaggio; la mente collettiva del super organismo come modalità per esistere; la cura che ricevono da apicoltrici e apicoltori; il loro ruolo fondamentale per l’agricoltura e per l’esistenza degli esseri viventi sulla Terra; i saperi e le conoscenze che si intrecciano con i prodotti dell’alveare (cera, miele, polline, propoli e pappa reale); le culture espresse da una nuova generazione che ha scelto di dedicarsi all’apicoltura; le donne, sempre di più; gli aromi dei mieli uniflorali e i mieli millefiori, i colori del polline.
Come per il vino e la cultura materiale, per parlare di apicultura, dell’etica della sua produzione e dell’ambiente nel quale essa avviene, oggi occorre farlo lasciando parlare quella generazione che torna in campagna munita di un sapere urbano, capace di guardare alla tradizione e di tradirla con nuove culture e nuove pratiche.


Un assaggio

Di che cosa parliamo quando parliamo di apicoltura

È entusiamo, energia, endorfine pure.

È gioco e lavoro, tentativi e prove, studio e osservazione.

È passione, tensione, scarica di adrenalina.

È usanza, innovazione, trasmissione.

È rispetto, curiosità, meraviglia.

È un privilegio, il tempo che si ferma, un’avventura in un mondo parallelo.

È il sogno da bambini, una storia raccontata, una geneologia che si tramanda.

È impegno, tenacia, divertimento.

È sentimento, vibrazioni, colpo di fulmine.

È opportunità, scelta e autodeterminazione.

È silenzio, concentrazione, movimento lento. Al tempo stesso danza, canto e ronzio.

È il nostro passato, presente e futuro: il «nostro battito del cuore».

È tutto questo e molto altro.

E anche di questo parliamo, quando parliamo di api/cultura.

O, ancora, potremmo prendere in prestito le parole di Samuel Beckett secondo Martin Page: «Ho bisogno delle api per ricordare a me stesso che possono accadere anche cose meravigliose. Dobbiamo essere all’altezza delle api. Vivere come degli alchimisti e fare il nostro miele».

ISBN: 978-88-6548-161-5
PAGINE: 144
ANNO: 2016
COLLANA: Habitus
TEMA: Ambiente, Cultura materiale
Autore

Barbara Bonomi Romagnoli

Barbara Romagnoli, giornalista e scrittrice, collabora da free lance con numerose testate scrivendo di ecologia e femminismo. È autrice di Irriverenti e libere. Femminismi nel nuovo millennio (Editori Riuniti 2014) e fa l’apicultrice.
RASSEGNA STAMPA

Api, miele e alveari («Alias»)

Su «Alias – il manifesto» del 12 novembre una recensione al libro di Barbara Romagnoli "Bee happy" – 12 novembre 2016

Leggi in PDF


STESSO TEMA