Direttissimi altrove

«Un racconto di esistenze tragiche si intrecciano»

Direttissimi altrove

ESAURITO
€7,90
€9,30
Lista dei desideri

Un noir dichiaratamente ispirato alle atmosfere di «Gelaterie sconsacrate» dei Virginiana Miller, questo secondo romanzo di Giampaolo Simi.
Arbeit siede ogni venerdì sera a un tavolo del «Big Lula», un night-club sulla costa tirrenica, nei pressi di Livorno: si siede ed è solo, beve una dopo l’altra sei birre, finite le quali puntualmente, come d’abitudine, paga, si alza e se ne va, tornando a casa da sua madre, inconsolabile vedova affetta da primi indiscussi sintomi di Alzheimer […].
Arbeit detesta il lavoro, preferisce trascorrere il suo tempo costruendo «trenini» e facendoli viaggiare da una stanza all’altra di una casa di Tirrenia, di cui è il custode quasi dimenticato. Tra colpi di scena sapientemente disseminati, gli altri personaggi vengono ugualmente dipinti lasciandoceli vedere mentre agiscono, poco o nulla concedendo alla loro psicologia. Gianluigi, sposato con figlia al seguito, imprenditore di successo, l’uomo che si è fatto dal nulla: padrone di diversi immobili e di un’invidiabile BMW, colluso con un losco gruppuscolo di mafiosi russi che lucrano sul traffico di prostitute dell’Est. E Gabriella, sua bellissima giovane amante nonché impiegata alle sue ferree dipendenze, dopo una lunga esperienza di ballerina-cubista al «Big Lula», di cui è rimasta però un’assidua, fedele frequentatrice. Ecco spiegata la ragione della silenziosissima presenza di Arbeit che, ogni venerdì, torna a sedersi al suo tavolo da solo, unicamente per poterla vedere, per poter stare al suo fianco. Non visto ma presente comunque, come il suo «angelo nero».


ISBN: 88-87423-11-3
PAGINE: 168
ANNO: 2002
COLLANA: Vox
TEMA: Immaginari
Autore

Giampaolo Simi

Giampaolo Simi, nato a Viareggio nel 1965, dove attualmente vive, è autore di diversi romanzi tra il noir e il poliziesco. Tra i suoi romanzi: Il buio sotto la candela (Baroni, 1996), Figli del tramonto (Hobby & Work, 1999), L'occhio del rospo (Adkronos, 2001), Il corpo dell'inglese (Einaudi, 2004).

STESSO AUTORE

STESSO TEMA