Fuochi oltre il ponte

Classi laboriose e classi pericolose nell’Oltretorrente parmense

Fuochi oltre il ponte

Rivolte e conflitti sociali a Parma (1868-1915)

Fuochi oltre il ponte
€17,00
€20,00
Lista dei desideri

Il ritratto di un quartiere popolare – l’Oltretorrente di Parma – in età liberale, tra Ottocento e Novecento. Un quartiere noto per il suo ribellismo, segnato continuamente da tumulti, mobilitazioni sindacali, risse e scontri con le forze dell’ordine. Un’indagine sulle tante rivolte che segnarono la storia delle classi popolari della città emiliana dall’unità d’Italia alla Grande guerra: dai moti contro la tassa sul macinato del 1868-69 alle proteste contro la guerra d’Africa del 1896, dagli scontri con le forze dell’ordine alle prime manifestazioni anarchiche e socialiste, dai moti per il pane del 1898 ai grandi scioperi dei primi anni del Novecento, dalle manifestazioni anticlericali alle mobilitazioni sindacaliste, dal grande sciopero agrario del 1908 alle proteste contro la guerra di Libia del 1911-12, dalla «settimana rossa» alle giornate del «radioso maggio» del 1915. Un’analisi del ribellismo popolare capace di dare corpo e sostanza all’attitudine barricadiera dell’Oltretorrente prima di quell’evento memorabile – per la città e per il movimento operaio in generale – che furono le vittoriose Barricate contro il fascismo dell’agosto 1922.


Un assaggio

«Nelle tante bettole del quartiere si raccoglieva la gente più disparata, braccianti e muratori, poveracci, ambulanti di passaggio, vagabondi e mendicanti che, a sera o nei giorni di festa, lasciavan le ore, e probabilmente la salute, in fondo a torbide coppe di lambrusco, trovando sollievo alla giornata e voci fraterne alla disperazione. Un ambiente fosco e sudicio ma anche caldo e animato, in cui socializzare, discutere, ubriacarsi, ascoltare voci nuove e, anche, sognare una nuova società. Nuove idee, infatti, presero a circolare in quegli ambienti fumosi, idee che parlavano di giustizia sociale, di riscatto e uguaglianza, di lotta e rivoluzione. E fu così che la minaccia all’esistente cominciò a serpeggiare anche tra coppe di lambrusco e malvasia, trovando fertile terreno soprattutto tra i più giovani che, infiammati di desiderio di riscatto, sembravano aver perso la tradizionale etica dell’obbedienza, non più servi di quella rassegnazione che, per secoli, aveva subito la miseria come fardello di un’immutabile fatalità. Giovani liberi e soli, braccianti immigrati che, nei borghi, non subivano più l’autorità e il controllo del capofamiglia, vivevano relazioni sociali nuove, imparavano altri comportamenti e guardavano senza fiducia e senza rispetto all’ordine costituito. Giovani senza padrone, tradizione o focolare, che si erano fatti curiosi del mondo, mentre in loro si affievoliva il sentimento religioso e il rispetto per l’autorità. Mutava così tutta una serie di abitudini, legami, tradizioni e culture, mutavano i vincoli familiari e i rapporti di classe, le credenze religiose e la visione del mondo che, sempre più, poneva innanzi a sé un nuovo avvenire».

ISBN: 978-88-6548-074-8
PAGINE: 304
ANNO: 2013
COLLANA: Labirinti
TEMA: Plebi e moltitudini
Autore

Margherita Becchetti

Margherita Becchetti è dottore di ricerca in Storia presso l’Università di Parma e ricercatrice del centro studi Movimenti. Ha fatto parte della redazione della rivista di Storia «Zapruder. Storie in movimento». Ha pubblicato Il teatro del conflitto (Odradek, 2003) e L’Utopia della concretezza (Clueb, 2012); per le nostre edizioni ha curato il testo di Nanni Balestrini, Parma 1922. Una resistenza antifascista (2002).

RASSEGNA STAMPA

Margherita Becchetti intervistata da Repubblica

Unintervista all'autrice di "Fuochi oltre il ponte" sull'edizione di Parma di Repubblica, in vista della presentazione del suo libro il 19 ottobre 2013– da La Repubblica, 12 ottobre 2013

 

Vai all'articolo


La memoria ribelle dell'Oltretorrente

Apertura della pagina culturale del Manifesto sul libro di Margherita Becchetti, "Fuochi oltre il ponte", firmata da Roberto Bianchi e Santo Peli – da Il manifesto, 4 ottobre 2013

 

Vai all'articolo


Recensione di "Fuochi oltre il ponte" su Repubblica Parma

Recensione al libro di Margherita Becchetti, "Fuochi oltre il ponte" in occasione della presentazione del suo libro a Parma – da La Repubblica edizione di Parma, 9 ottobre 2013

 

Vai all'articolo


I fuochi dell’Oltretorrente. La turbolenta Parma di 100 anni fa

Recensione al libro di Margherita Becchetti, "Fuochi oltre il ponte", in occasione della presentazione del libro il 19 ottobre a Parma – da Parmaquotidiano.it, 17 ottobre 2013

 

Vai all'articolo


Parma, il quartiere dei ribelli

Recensione di Laura Orfini al libro di Margherita Becchetti, "Fuochi oltre il ponte. Rivolte e conflitti sociali a Parma (1868-1915) – da La Gazzetta di Parma, 18 ottobre 2013

 

Vai all'articolo



STESSO TEMA