Gli autonomi – volume II

«Una raccolta di documenti e testimonianze che ricostruisce la storia degli anni ’70»

Gli autonomi – volume II

Le storie, le lotte, le teorie

,

ESAURITO
€21,25
€25,00
Lista dei desideri

Tra il 1973 il 1979 si concentrò la definizione dei paradigmi della produzione teorica e della sperimentazione pratica del progetto rivoluzionario dell’area dell’autonomia operaia.
All’elaborazione di questo progetto, attraverso il crescendo di un dibattito sempre più serrato, parteciparono componenti politiche, sociali e territoriali assai diverse. Questo volume tenta di rendere conto di quel processo attraverso la raccolta antologica di parte dei documenti che alimentarono quell’originale laboratorio di sapere sovversivo. Una dettagliata cronologia dei principali eventi politici e sociali dell’epoca fa da guida a una contestualizzazione storica dei temi dibattuti.
C’è poi una «sezione internazionale» con contributi di autori da diversi Paesi. Essa è nata intorno l’osservazione di un paradosso: mentre in Italia l’Autonomia operaia viene perseguitata, arrestata, incarcerata, dispersa, le sue teorie e le sue pratiche diventano terreno privilegiato di osservazione e riferimento per i movimenti di lotta nel mondo e per il pensiero critico. I suoi libri, le sue storie, i suoi autori vengono ormai tradotti in tutte le lingue. L’Autonomia diventa uno dei pochi «prodotti da esportazione» italiani, un po’ come la Vespa degli anni Cinquanta o l’Armani degli anni Ottanta. Dell’Italia degli anni Settanta non c’è molto altro da raccontare.
Interventi di: César Altamira, Franco Berardi (Bifo), Martin Birkner, Lucio Castellano, Patrick Cuninghame, Silvia Federici, Robert Foltin, Felix Guattari, Michael Hardt, Roberto Lauricella, Vincenzo Miliucci, Primo Moroni, Toni Negri, Sirio Paccino, Daniele Pifano, Carlos Prieto del Campo, Alvaro Reyes, Suely Rolnik, Roberta Tomassini, Mario Tronti.
Materiali da: «7 aprile», Assemblea autonoma dell’Alfa Romeo, «A/traverso», Collettivi politici operai, Comitati autonomi operai, Comitato per il salario al lavoro domestico, Collettivi politici operai, «Comunismo», Gruppo Gramsci, «I Volsci», «Il corrispondente operaio», «Lavoro zero», «Linea di condotta», «Magazzino», Potere operaio, «Rivolta di classe», «Rosso», «Senza padroni. Giornale dell’Assemblea autonoma dell’Alfa Romeo», «Senza tregua».


Un assaggio

Indice

Prologhi

Il rifiuto del lavoro
Autonomia operaia: ieri e oggi
Genesi e significato del termine «autonomia»

Cronologia e antologia

1973
Dal «Manifesto» all’autonomia organizzata
Il Convegno delle Assemblee, dei Comitati e degli Organismi autonomi di fabbrica e di territorio a Bologna nel marzo 1973
Relazione introduttiva in preparazione del Convegno
Un passo avanti, due indietro: la fine dei gruppi
Articolazioni organizzative e organizzazione complessiva: il partito di Mirafiori
Ricominciare da capo non significa tornare indietro
Una proposta per un diverso modo di fare politica

1974
Salario e organizzazione autonoma
Organizzazione autonoma passaggio obbligato per battere padroni e riformisti
Contratti 35 x 40. Più salario e meno orario
Sulla costruzione dei comitati femministi
Ma la nostra lotta è per il potere
Salario contro il lavoro domestico
Autonomia operaia organizzata
Organizzazione dell’autonomia

1975
«Settarismo femminista»
Le giornate d’aprile
Da «Potere operaio» a «Linea di condotta»
Presupposti politici per l’organizzazione dell’Autonomia operaia
Proletariato giovanile
Il percorso della ricomposizione
Liberare la vita dal lavoro

1976
Agire collettivo e autonomo nella fase attuale
Roma: la nuova legalità del soviet
Ancora sull’autonomia
Autonomia operaia contro le elezioni Creiamo organizziamo contropotere
Realismo della politica rivoluzionaria
Riprendere in mano Marx contro l’ideologia
Un giornale per il sud

1977
Il lavoro rende liberi e belli
Mozione
Finalmente il cielo è caduto sulla terra. La rivoluzione è giusta necessaria possibile
Nelle assemblee di massa dell’Università emerge il nuovo soggetto proletario
Per l’autonomia
Nelle lotte vive già una cooperazione antagonistica al processo di valorizzazione: occorre trasformarla in cooperazione comunista
Capire subito, ricominciare!
Per una nuova primavera di lotta
Una forza che vi seppellirà
Da «nuovi ribelli» a movimento politico contro lo Stato
Lotta, attacco, organizzazione. Costruiamo la milizia operaia e proletaria per il potere comunista
Lotte antinucleari
Autonomia operaia: dalla lotta della classe il processo di organizzazione proletaria sul terreno della guerra civile

1978
«Senza Tregua. Giornale degli operai e dei proletari comunisti»
«Senza padroni. Giornale del collettivo autonomo operaio Alfa Romeo»
«I Volsci. Mensile dell’Autonomia operaia romana»
«Addavenì»
Comunicato stampa dei Comitati autonomi operai
Che fare
«Rosso. Per il potere operaio»
Per il partito dell’autonomia
MAO – Movimento dell’Autononomia Operaia

1979
Note sull’autonomia del politico
Lavoro e politico. Una nuova sintesi? Oppure rifiuto del lavoro e distruzione dello Stato: un nuovo partito?
Lama sta nel Tibet
Composizione tecnica e composizione politica di classe
E pensavano di cavarsela accusando la storia di banda armata…
Un complotto istituzionale

Mondo

L’autonomia nel Regno Unito
Patrick Cuninghame
Vogliamo tutto! Pensiero autonomo in Germania
Martin Birkner e Robert Foltin
Autonomia, egemonia, general intellect, politica
Carlo Prieto del Campo
L’autonomia in Argentina
César Altamira
Micropolitiche
Felix Guattari e Suely Rolnik
La relazione segreta tra Huey Newton e l’autonomia
Michael Hardt
Huey Newton e la nascita dell’autonomia
Alvaro Reyes

ISBN: 978-88-89969-35-9
PAGINE: 480
ANNO: 2007
COLLANA: I libri di DeriveApprodi
TEMA: Anni Settanta
Autori

Lanfranco Caminiti

siciliano, vive appartato, scrive articoli e saggi, legge tante storie e gli capita di buttarne giù qualcuna. Non ha sempre fatto questo: quand’era ragazzo stava per lo più per strada, come tanti negli anni Settanta. I suoi scritti [collezionati su www.lanfranco.org] navigano per Internet dove vengono ripubblicati e talvolta tradotti.

Sergio Bianchi

Sergio Bianchi ha lavorato per il cinema e la televisione. È stato tra i fondatori della rivista e poi della casa editrice DeriveApprodi, di cui è amministratore unico e direttore editoriale. Ha curato i saggi: L’Orda d’oro. La grande ondata rivoluzionaria e creativa, politica ed esistenziale (Feltrinelli 2015); La sinistra populista. Equivoci e contraddizioni del caso italiano (Castelvecchi 2003); con Lanfranco Caminiti: Settantasette. La rivoluzione che viene (2004) e i volumi I, II, III de Gli autonomi. Le storie, le lotte, le teorie (DeriveApprodi 2006, 2007, 2008); con Raffaella Perna: Le polaroid di Moro (DeriveApprodi 2012); con Nanni Balestrini e Franco Berardi Bifo: Il ’68 sociale politico culturale (alfabeta2 2018). È inoltre autore di: Storia di una foto. Milano, via De Amicis, 14 maggio 1977. La costruzione dell’immagine icona degli «anni di piombo» (DeriveApprodi 2010); Figli di nessuno. Storia di un movimento autonomo (Milieu 2016) e del romanzo La gamba del Felice (Sellerio 2005).

STESSO AUTORE

STESSO TEMA