Il giardino degli equivoci

15 equivoci sulla lingua del giardino

Il giardino degli equivoci

Per una controstoria del giardino da Babilonia alla Land Art

Il giardino degli equivoci
€11,90
€14,00
Lista dei desideri

Sono mai esistiti i giardini di Babilonia? Perché il mitico giardino persiano quadripartito e prototipo di quello arabo non è affatto diviso in quattro? Qual è la rivoluzione del giardino cui assistiamo nel Rinascimento? Dove sta il vero e il falso in un giardino che sopravvive al disegno del suo autore per svariati secoli a fronte di una natura e di un contesto che crescono e si evolvono? Da Versailles all’Isola Bella sul Lago Maggiore, da Villa d’Este ai paesaggi di Piemonte e Liguria, dall’Uzbekistan all’Inghilterra, questo libro è un viaggio sulle forme storiche e architettoniche di quello spazio fatto di verde, acqua, luce, materie anche vive, inserito in un ambiente e organizzato da uno o più autori, chiamato «giardino». Dove stanno gli equivoci? Nella ricostruzione storica, nel modo in cui si raccontano i giardini importanti contrapposti ad altri irrilevanti, nelle presunte origini, nel datare rivoluzioni formali o botaniche che non sono tali […].  Un racconto ironico e colto che attingendo a fonti storiche, letterarie, artistiche riesce nell’intento di ridisegnare ai nostri occhi la sorpresa, l’emozione e l’originalità dei giardini indagati, suggerendo un irriverente sguardo critico con cui osservarli.


Un assaggio

Equivoco ottavo

Giardino e paesaggio

Da alcuni decenni a questa parte si è assistito alla diffusa tendenza a identificare il giardino col paesaggio (e viceversa). In realtà la dissociazione tra giardino e paesaggio, iniziata nell’Ottocento con la fine dell’Ancient régime e l’affermazione della borghesia, non ha fatto che accentuarsi nei due secoli successivi, diventando addirittura clamorosa nell’ultimo mezzo secolo. E questo per il semplice fatto che la civiltà borghese dell’Ottocento e del Novecento, essendo fondata sulla legge del profitto, ha programmato lo sfruttamento a oltranza del territorio, e quindi ha decretato la morte del paesaggio – con la sola eccezione (di tipo compensatorio e consolatorio) dei giardini privati, intesi come spazi individuali di rifugio e di evasione nella natura, dei parchi urbani come isole verdi in un contesto urbanizzato e degradato e dei parchi naturali come scampoli di natura «incontaminata» ritagliati in un territorio destinato in prospettiva allo sfruttamento (e comunque anch’essi fragili e permanentemente minacciati). La contemporanea società di massa, non possedendo una propria cultura, ma solo una cultura borghese degradata, non ha fatto che rendere più drammatica questa prospettiva, portandola a una dimensione esponenziale.

Mai come oggi, dunque, il giardino si è identificato con uno spazio chiuso contrapposto a ciò che c’è intorno. La contemporanea assimilazione del giardino al paesaggio, in questo contesto, ha ben poco significato e si presta a ogni tipo di fraintendimento. Per questo ho sempre preferito parlare di «giardino chiuso» e di «giardino aperto», termini più espliciti e non inquinati dalla contemporanea ideologia del paesaggio.

ISBN: 978-88-6548-153-0
PAGINE: 144
ANNO: 2016
COLLANA: Habitus
TEMA: Ambiente
Autore

Guido Giubbini

Guido Giubbini, ispettore della Direzione Belle Arti del Comune di Genova e fondatore del Museo d’Arte Contemporanea di Genova, ha scritto libri, saggi e articoli sulla storia della critica, l’incisione e la stampa, la rappresentazione della città e del territorio, l’arte di ’800 e ’900. Dal 1990 si interessa della storia del giardino come parte della storia dell’arte. Dal 2001 al 2003 è stato curatore della rivista «Rosae». Nel 2005 ha fondato la rivista «Rosanova. Rivista di arte e storia del giardino». È autore dei due volumi Storia dei giardini (AdArte editore) e curatore di diversi cataloghi d’arte.
RASSEGNA STAMPA

L'arte dei giardini («L'unità»)

Sull'«Unità» un estratto da "Il giardino degli equivoci", di Guido Giubbini – 18 aprile 2016

Leggi in PDF

5 cose che non sai sui giardini famosi («Elle»)

Maria Tatsos recensisce "Il giardino degli equivoci" di Guido Giubbini su Elle.it – 10 maggio 2016

Vai all'articolo

Il giardino degli equivoci a Fahrenheit («Radio 3»)

A Fahrenheit di Radio Tre l'intervista a Guido Giubbini, autore del libro "Il giardino degli equivoci" – 3 maggio 2016

Ascolta il podcast

Sui giardini: progettarli, accudirli, viverli («Panorama.it»)

Sul sito di «Panorama» una segnalazione de "Il giardino degli equivoci", di Guido Giubbini – 26 maggio 2016

Vai all'articolo


STESSO TEMA