Politiche della filosofia

La filosofia e le sue istituzioni: per una critica del sapere e delle pratiche

Politiche della filosofia

Istituzioni, soggetti, discorsi, pratiche

a cura di Pierpaolo Cesaroni e Sandro Chignola

Politiche della filosofia
€14,45
€17,00
Lista dei desideri

La filosofia «politica» è da sempre sospesa in un limbo fra il campo della filosofia e quello della scienza politica: qual è il suo statuto? Quale il suo canone? Come si differenzia da una storia delle politiche o da una teoria politica? Esiste una specificità italiana nel praticarla?
Per dare risposta a tali questioni, è necessario operare un radicale spostamento di prospettiva: passare dalla «filosofia politica» a una «politica della filosofia». Perché la filosofia, checché se ne dica, è anzitutto una pratica: una pratica del sapere che produce significati, discorsi, forme di verità e falsità, istituzioni e da qui effetti sull’ambito sociale e della vita politica.
Per questo occorre anzitutto interrogare l’istituzione all’interno della quale avviene l’insegnamento di questa disciplina e che è la sede di validazione dei saperi filosofici: l’Università. Si scopre allora che l’Università non è affatto un luogo neutro di trasmissione del sapere filosofico, né è sempre stata la sede nella quale veniva praticata la filosofia. Si tratta tutto sommato di un’invenzione recente, la quale ha effetti di potere sui filosofi stessi e sulla pratica del pensiero. Effetti non positivi quando l’Università diventa un’istituzione del neoliberismo. Per questo alla filosofia oggi spetta il compito di fare politica.


Un assaggio

Indice

Politiche della filosofia di P. Cesaroni
«Corpus vivens»: gerarchie del sapere nelle università tra XII e XIV secolo di L. Rustighi
Processi di soggettivazione nelle corti rinascimentali. Uno sguardo archeologico di G. De Michele
La filosofia in esercizio. Montesquieu e il discorso dell’Accademia di P. Slongo
Il Conflitto delle Facoltà di Kant. L’autonomia della teoria filosofica e la prudenza della prassi politica di G. Valpione
Il Collège de Sociologie: l’impossibile comunità della scienza di S. Pellarin
L’ordine del discorso filosofico. Bourdieu, Derrida, Foucault di P. Cesaroni
Il soggetto istituente. Linguaggio, storia e pratica di pensiero di M. Farnesi Camellone
L’ufficio del filosofo. Filosofia dell’università e idolatria dello Stato nella Terza Inattuale di P. Slongo
Il governo o le bestie. Appunti sul metodo genealogico di R. Ercego
Archeologia, genealogia, attitudine. La politica della verità di Michel Foucault di C. Cavallari

ISBN: 978-88-6548-142-4
PAGINE: 224
ANNO: 2016
COLLANA: Labirinti
TEMA: Filosofia
RASSEGNA STAMPA

Una disciplina che cancella la distanza tra cielo e terra («il manifesto»)

Sul «manifesto» la recensione di Michele Spanò a "Politiche della filosofia", curato da Sandro Chignola e Pierpaolo Cesaroni

Vai all'articolo

Una disciplina che cancella la distanza tra cielo e terra («Euronomade»)

La recensione di Michele Spanò a "Politiche della filosofia" in versione ampliata su Euronomade

  Vai all'articolo

Politiche e società

Sulla rivista «Politiche e società» la recensione del libro "Politiche della filosofia", a cura di Sandro Chignola e Pierpaolo Cesaroni

Vai all'articolo


STESSO TEMA