Segnare un secolo

«Riflessioni e opere di Emilio Villa»

Segnare un secolo

Emilio Villa: la parola, l'immagine

A cura di Giampaolo Renello

Segnare un secolo
€14,45
€17,00
Lista dei desideri

Su una cosa tutti i critici, gli amici, i conoscitori e gli estimatori dell’opera di Emilio Villa concordano: ha utilizzato la parola poetica come mezzo per ricreare un mondo o riportarlo alla sua origine. Da qui una continua ricerca che lo ha portato a frequentare campi vastissimi e apparentemente distanti fra loro: dall’arte primitiva allo studio dei testi sumero-accadici, dall’immane fatica della traduzione della Bibbia a quella dell’Odissea, fino all’interesse per l’arte contemporanea in veste tanto di critico quanto di artista.
Con la straordinaria capacità creativa e la raffinata intelligenza di una delle principali figure del Novecento italiano si misurano gli interventi degli studiosi contenuti in questo saggio. Nel tentativo di restituire alla biografia e al lavoro di Emilio Villa quell’importanza che la cultura ufficiale gli ha così spesso negato.

Contributi di: Cecilia Bello Minciacchi, Aniello De Luca, Ugo Fracassa, Simonetta Graziani, Vincenzo Guarracino, Giancarlo Lacerenza, Antonio Pietropaoli, Gian Paolo Renello, Aldo Tagliaferri, Luigi Torraca.


Un assaggio

«Questo volume raccoglie tutti gli interventi presentati durante la giornata di Studi tenutasi all’Università di Salerno il 23 novembre 2005, dedicata alla figura e all’opera di Emilio Villa. L’idea di organizzare questo convegno mi era apparsa sin dall’inizio difficile e necessaria allo stesso tempo. Difficile perché il vasto e multiforme ingegno di un uomo che fu infaticabile filologo, assiriologo, semtitista, artista visivo, critico d’arte e poeta grandissimo, richiedeva la contemporanea presenza di studiosi di discipline diverse, anche lontane fra loro, i quali fossero tuttavia egualmente attenti nel rintracciare eventuali relazioni fra il proprio e gli altrui campi di indagine e di ricerca. Necessaria perché, benché l’opera di Villa circoli da tempo all’interno del panorama culturale italiano e internazionale, nei fatti egli è sempre rimasto e tutt’ora rimane ai margini della cosiddetta cultura ufficiale, la quale forse mai ha veramente tollerato una certa sua tendenza isolazionista e anticompromissoria nei confronti dell’arte tutta. Questo volume dunque intende offrire l’opportunità di inaugurare nuovi filoni di indagine sulla sua vasta opera, ancora oggi in parte inedita, oltre a rendere finalmente giustizia a un illustre e noto “ignoto” dell’arte e della letteratura del nostro Paese».
Dalla Prefazione di Gian Paolo Renello

Indice
Presentazione
Gian Paolo Renello

Incontri e scontri esemplari nell’approccio villiano alla modernità
Aldo Tagliaferri

Emilio Villa e le uova di Babilonia
Simonetta Graziani
Villa traduttore della Bibbia ebraica
Giancarlo Lacerenza

L’Odissea di Emilio Villa
Luigi Torraca

Cyphra rebellis, cyphra cyprigna. Ribellione e seduzione nel latino deimaginativo di Emilio Villa
Cecilia Bello Minciacchi

Referti in forma di responsi. Sulla scrittura di Emilio Villa a proposito di Niger Mundus, seu Atomus Caecus
Vincenzo Guarracino

Emilio Villa: un poeta senza poetica?
Antonio Pietropaoli

Scandagliando l’abisso. Emilio Villa critico d’arte
Aniello De Luca

Villa in Ytalya
Ugo Fracassa

Il Labirinto della Sibilla
Gian Paolo Renello

Nota biografica degli autori

ISBN: 978-88-89969-28-1
PAGINE: 192
ANNO: 2007
COLLANA: I libri di DeriveApprodi
TEMA: Arte